News

07/05/2014 NUOVA GUIDA BLU N° 17 - ILLUMINAZIONE DI SICUREZZA
In conformità alla nuova norma UNI EN 1838

L'illuminzione di sicurezza previene i pericoli derivanti dalla mancanza dell'illuminazione ordinaria: permette l'esodo, evita il panico e gravi inconvenienti nelle attività ad alto rischio.
La guida illustra quanto è necessario sapere sull'illuminazione di sicurezza per applicare le numerose disposizioni di legge, regolamentari e le norme di buona tecnica, con particolare riferimento alla nuova edizione (2013) della norma UNI EN 1838. Larga parte della guida è dedicata ad esempi di applicazione nei luoghi tipici nei quali è richiesta l'illuminazione di sicurezza.
La guida costituisce un riferimento, semplice ma rigoroso, per tutti i problemi relativi all'obbligo di prevedere l'illuminazione di sicurezza e alla conformità dell'impianto alla regola dell'arte.

Per consultare l'indice del volume visitare la sezione
pubblicazioni.

 


07/01/2014 ITT 2014 - INCONTRI TECNICI TUTTONORMEL
Aggiornamenti legislativi e normativi - Ciclo di incontri riservati agli abbonati a TuttoNormel.

Per conoscere il programma ed il calendario degli incontri consultare l'apposita
sezione.

Gli argomenti all’ordine del giorno rendono la giornata particolarmente interessante ed intensa.
Come aperitivo, sono serviti gli aggiornamenti e chiarimenti normativi.
Dopo l’interruttore differenziale di tipo AC, A e B è in arrivo il tipo F, che trova la sua applicazione nella protezione dei motori comandati da inverter.
Cambia la norma per l’impianto elettrico nei locali medici, a seguito di un documento di armonizzazione Cenelec.
Le norme sui condotti sbarre hanno subito cambiamenti che interessano anche l’impiantista.
E’ in vigore la nuova edizione della norma UNI EN 1838 sull’illuminazione di sicurezza: un argomento molto spigoloso, spesso sottovalutato.
Il GSE illustra le nuove regole applicative che gli impianti incentivati devono rispettare durante la loro vita per mantenere l’incentivo (trasformazioni, ampliamenti, sostituzioni, ecc.).
I sistemi di accumulo hanno attirato l’attenzione di quanti operano nella generazione diffusa: bisogna capire cosa è lecito e cosa è proibito; soprattutto la loro convenienza a livello del singolo e del sistema elettrico nazionale.
A seguire una chicca per palati raffinati: gli interventi sugli elettrodotti a 400 kV, ad esempio la sostituzione di una catena di isolatori, senza mettere fuori tensione la linea, eseguiti da equipe specializzate. Uno spettacolo offerto da TERNA, come premio ai nostri abbonati.
Per finire un argomento di largo interesse: i punti critici della polizza assicurativa di professionisti e installatori.

Ai partecipanti all'Incontro Tecnico TuttoNormel saranno distribuiti in omaggio:
- Fascicolo "DISTILLATO NORMATIVO" aggiornato a gennaio 2014: un valido strumento di consultazione, per ottenere qualche certezza;
- Chiavetta USB con la raccolta completa e aggiornata della modulistica relativa al settore elettrico (in formato Word).

 


24/04/2013 PROTEZIONE CONTRO LE SOVRATENSIONI (NUOVA EDIZIONE)
Aggiornato alla nuova norma CEI EN 62305 (CEI 81-10), II edizione.

La protezione contro le sovratensioni è un'esigenza per eseguire gli impianti elettrici a regola d’arte. Gli autori spiegano quando e dove deve essere realizzata la protezione contro le sovratensioni e le motivazioni tecniche che giustificano tali scelte, senza inutili complicazioni o eccessive semplificazioni impiantistiche.
Il volume indica ciò che è necessario fare per la sicurezza e conveniente per l’economia, le responsabilità del progettista e installatore, in merito alla protezione contro le sovratensioni.

Per consultare l'indice del volume visitare la sezione
pubblicazioni.

 


03/01/2013 ITT 2013 - INCONTRI TECNICI TUTTONORMEL
Aggiornamenti legislativi e normativi - Ciclo di incontri riservati agli abbonati a TuttoNormel.

Per conoscere il programma ed il calendario degli incontri consultare l'apposita
sezione.

Come applicare le norme nuove agli impianti esistenti è un tema sempre attuale ma irrisolto, specie alla luce del testo unico sulla sicurezza.
Dopo ottant’anni di onorato servizio scompare la norma CEI 11-1, sostituita da due norme europee, con riflessi sull’impianto di terra e le altre regole per le cabine elettriche.
Le norme CEI 0-21 e CEI 0-16 valgono non solo per gli utenti, attivi e passivi, ma anche per i Distributori.
Un confronto pubblico sui punti più critici nell’interfaccia tra Distributori ed Utenti è utile per fornire un preciso riscontro a tante domande ricorrenti, in cerca di una risposta.
L’illuminazione a led è una innovazione, destinata ad incidere profondamente nel settore illuminotecnico, tra molte discussioni e dubbi, vantaggi e problematiche, nonché strumentazioni di parte. Sarà molto interessante cogliere in merito un punto di vista al di sopra delle parti.
La società TERNA è deputata a mantenere in equilibrio il sistema elettrico nazionale, con il concorso di tutti gli utenti, specie quelli attivi, connessi alla rete. Le ultime disposizioni in merito dell’Autorità vanno inquadrate in
questo contesto.
L’ultima relazione è dedicata all’aggiornamento normativo sui lavori elettrici, per cogliere meglio le conseguenze che i prossimi cambiamenti della norma avranno in pratica.
Un’occasione per discutere e approfondire temi di interesse comune.
Lo spazio riservato alla discussione, dopo ogni relazione, è un'occasione per porre i quesiti ai massimi esperti e responsabili dei diversi settori normativi ed ottenere le risposte in presa diretta.

Ai partecipanti all'Incontro Tecnico TuttoNormel saranno distribuiti in omaggio:
- Fascicolo "La Manutenzione": il modulo per l'attestato di manutenzione dell'impianto elettrico, con la raccolta degli articoli e quesiti-risposte sulla manutenzione pubblicati su TuttoNormel e ancora attuali;
- Chiavetta USB con le principali delibere dell'AEEG di interesse degli utenti, professionisti e installatori.

 


22/06/2012 DISPOSITIVI RISPONDENTI ALLA NORMA CEI 0-21
La federazione nazionale delle imprese elettrotecniche ed elettroniche (ANIE) ha pubblicato sul proprio sito un’apposita sezione dedicata ai dispositivi rispondenti alla Norma CEI 0-21, in relazione a quanto disposto dalla delibera AEEG 84/2012/R/eel.
La sezione è continuamente aggiornata e consultabile al link:
http://www.anie.it/browse.asp?goto=2317&livello=4

 


13/04/2012 NUOVA GUIDA BLU N° 16 - UPS
Una guida per conoscere ciò che serve per scegliere un UPS e per inserirlo correttamente nell'impianto elettrico.

Infatti, la continuità del servizio può essere compromessa dall'intervento dei dispositivi di protezione a monte e/o a valle dell'UPS. Occorre dunque limitare per quanto possibile l'impiego di interruttori differenziali, curare la selettività degli interruttori automatici e garantire nel contempo la protezione delle persone dai contatti indiretti e dell'impianto dalle sovracorrenti.
Bisogna porre particolare attenzione al costo delle perdite dell'UPS perchè dopo pochi anni possono uguagliare il costo di acquisto dell'UPS. Il locale dove è installato l'UPS deve essere ventilato per ridurre la temperatura che riduce la vita dell'UPS e delle batterie, le quali emettono idrogeno anche se sigillate, ecc.

Per consultare l'indice del volume visitare la sezione
pubblicazioni.

 


12/04/2012 IMPIANTI ELETTRICI NEI LUOGHI CON PERICOLO DI ESPLOSIONE (NUOVA EDIZIONE)
Una guida per applicare le leggi e norme relative agli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione alla luce della più recente evoluzione normativa.

La prima parte del volume illustra la legislazione per datori di lavoro e RSPP, professionisti, installatori, verificatori, costruttori e rivenditori di materiale elettrico e fornisce gli elementi fondamentali per la compilazione del documento sulla protezione contro l'esplosione.
La seconda parte del volume spiega i modi di protezione delle apparecchiature Ex, la relativa marcatura e come scegliere ed installare a regola d'arte tali apparecchiature nei luoghi con pericolo di esplosione.
Sezioni apposite sono dedicate all'adeguamento degli impianti elettrici esistenti, all'elettricità statica ed alle verifiche.

Per consultare l'indice del volume visitare la sezione
pubblicazioni.

 


05/01/2012 ITT 2012 - INCONTRI TECNICI TUTTONORMEL
Aggiornamenti legislativi e normativi: nuova norma CEI 64-8, scelta e inserimento degli UPS nell'impianto elettrico, cosa cambia con la norma CEI 0-21 per gli impianti fotovoltaici (smart grid), la protezione contro i fulmini secondo le nuove norme CEI EN 62305, l'impianto elettrico in alcuni luoghi comuni con pericolo di esplosione sono gli argomenti che verranno trattati nel ciclo di incontri riservati agli abbonati alla rivista TuttoNormel.

Per conoscere il programma ed il calendario degli incontri consultare l'apposita
sezione.

La prima relazione è dedicata alla nuova edizione della norma CEI 64-8, la quale presenta numerose novità dovute all'allineamento a documenti di armonizzazione europei (l'edizione precedente è del 2007).
Gli UPS sono molto diffusi per garantire la continuità e la qualità dell'alimentazione, ma non raggiungono lo scopo se non sono correttamente scelti e inseriti nell'impianto elettrico.
La rete di distribuzione di energia elettrica diventa intelligente (smart grid) per contemperare le esigenze di stabilità della rete (trasmissione e distribuzione) con i diritti degli utenti attivi; a tal fine le soglie di tensione e di frequenza di distacco dell'impianto di produzione della rete diventano articolate, gli inverter dovranno fornire potenza reattiva in rete e potranno ridurre la produzione per evitare il distacco.
Cambiano ancora una volta le norme europee per la protezione contro i fulmini, e di conseguenza quelle italiane, sia per quanto attiene la valutazione del rischio, sia le misure di protezione contro la fulminazione diretta (LPS) e la protezione contro le sovratensioni.
L'ultima relazione è dedicata agli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione più comuni, come le falegnamerie, grandi cucine a gas, zone ricarica carrelli e vicino a generatori di aria calda a gas. Un aiuto a chi deve occasionalmente eseguire l'impianto elettrico in tali luoghi senza essere un profondo conoscitore delle relative norme.
Una giornata di cultura e di aggiornamento destinata a quanti sono, nonostante tutto, artefici della propria professionalità.
Lo spazio riservato alla discussione, dopo ogni relazione, è un'occasione per porre i quesiti ai massimi esperti e responsabili dei diversi settori normativi ed ottenere le risposte in presa diretta.

Ai partecipanti all'Incontro Tecnico TuttoNormel saranno distribuiti in omaggio:
- Chiavetta USB con Software "DESTINAZIONE DIDA";
- Fascicolo: FAQ - FOTOVOLTAICO.

 


01/04/2011 IMPIANTI ELETTRICI IN AMBIENTI RESIDENZIALI
Pubblicata la nuova variante V3 alla norma CEI 64-8

La variante V3 alla norma CEI 64-8 ha introdotto l'Allegato A (normativo) "Ambienti residenziali: prestazioni dell'impianto" che stabilisce per la prima volta le caratteristiche funzionali e le dotazioni minime dell'impianto elettrico nelle abitazioni per il livello 1 (una stella), al di sotto del quale l'impianto non è più a regola d'arte.
L'allegato A stabilisce anche i requisiti minimi per il livello 2 (due stelle) e per il livello 3 (3 stelle) che servono per misurare le prestazioni di un impianto elettrico.
La norma entrerà in vigore a partire dal 1° settembre 2011.
La guida blu n. 1 “Edifici civili” è già aggiornata all’evoluzione normativa.

 


01/02/2011
ITT 2011 - INCONTRI TECNICI TUTTONORMEL
Aggiornamenti legislativi e normativi: la nuova norma per le connessioni attive e passive alla rete BT (CEI 0-21), ambienti residenziali: prestazioni dell'impianto (CEI 64-8, V3), qualità della tensione e continuità del servizio della rete BT e MT: regole attuali e prospettive, diritti degli Utenti e doveri dei Distributori di energia elettrica, chiarimenti sui punti controversi del conto energia, aspetti critici nella scelta ed installazione dei cavi sono solo alcuni degli argomenti che verranno trattati nel ciclo di incontri riservati agli abbonati alla rivista TuttoNormel.

Per conoscere il programma ed il calendario degli incontri consultare l'apposita
sezione.

Di seguito sono riassunti i cinque temi in discussione al prossimo Incontro Tecnico.
• E' in dirittura d'arrivo la regola tecnica per la connessione di utenti attivi e passivi alla rete di distribuzione pubblica di bassa tensione. Sarà obbligatoria sia per gli utenti sia per i distributori e cambierà punti importanti dell'interfaccia tecnica tra i distributori ed utenti.
La norma CEI 64-8 si arricchisce di un'appendice normativa che stabilisce i requisiti funzionali dell'impianto elettrico nelle unità abitative, secondo tre livelli (stelle) a scelta del committente.
• La qualità della tensione e la continuità del servizio elettrico sono oggetto di delibere con le quali l'Autorità per l'energia elettrica e il gas cerca di migliorare il servizio in media e in bassa tensione.
• L'Autorità ha individuato i diritti degli utenti che i distributori hanno il dovere di rispettare. Conoscere tali diritti è fondamentale per controllarne il rispetto.
• Il terzo conto energia ha cambiato le regole per ottenere la tariffa incentivante nel settore fotovoltaico. Vengono illustrati i punti critici e indicate le soluzioni.
• I cavi costituiscono da sempre una parte fondamentale di tutti gli impianti elettrici: la loro scelta e installazione è un argomento in continua evoluzione ed essenziale per il rispetto della regola d'arte.
Lo spazio riservato alla discussione, dopo ogni relazione, è un'occasione per porre i quesiti ai massimi esperti e responsabili dei diversi settori normativi ed ottenere le risposte in presa diretta.

Ai partecipanti all'Incontro Tecnico TuttoNormel saranno distribuiti in omaggio:
- Chiavetta USB con la raccolta completa e aggiornata della modulistica relativa al settore elettrico (in formato Word);
- Scheda Tubi per scegliere il diametro dei tubi protettivi secondo gli ultimi standard;
- Distillato Normativo aggiornato a gennaio 2011
- Documentazione Tecnica GSE

 


14/10/2010 DM 37/08 - NUOVI MODULI PER IL RILASCIO DELLA DICO
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 del 13/7/10 è stato pubblicato il DM 19/5/10 "Modifica degli allegati al decreto 22 gennaio 2008, n. 37, concernente il regolamento in materia di attività di installazione degli impianti all'interno degli edifici".
Il decreto modifica i moduli per il rilascio della dichiarazione di conformità da parte delle imprese installatrici e uffici tecnici interni di imprese non installatrici.
A partire dal 28/7/10, data di entrata in vigore del decreto, sarà necessario rilasciare le dichiarazioni di conformità sul nuovo modulo.

All'indirizzo
www.tne.it/software.htm è possibile prelevare la versione aggiornata del software SPIN-DICO (ver. 2.3), che utilizzerà automaticamente dal 28/7/10 i nuovi moduli per redigere le dichiarazioni di conformità.

 


01/06/2010 QUADRI BASSA TENSIONE
Nuova edizione secondo le norme EN 61439-1 ed EN 61439-2.
Per aggiornare e approfondire le proprie conoscenze sulla conformità dei quadri elettrici alla regola dell’arte.


Indice dei capitoli
Introduzione • Generalità • Isolamento • Riscaldamento • Cortocircuito • Protezione contro lo shock elettrico • Requisiti costruttivi • Arco interno • Varie • Quadri di potenza • Quadri di distribuzione • Quadri per uso domestico e similare • Quadri per cantiere • Condotti sbarre • Quadri bordo macchina • Involucri

Appendici
• Esempio di calcolo della sovratemperatura secondo il metodo delle potenze
• Esempi di calcolo della sovratemperatura secondo la norma CEI 17-43
• Gradi IP e IK
• Protezione contro i contatti diretti all’interno di un quadro
• Quadri e interruttori differenziali

Per consultare l'indice del volume visitare la sezione
pubblicazioni.

 


07/01/2010 ITT 2010 - INCONTRI TECNICI TUTTONORMEL
Aggiornamenti legislativi e normativi: il registro dei controlli manutentivi secondo il Testo Unico (DLgs 81/08), CEI 64/8, impianti di videosorveglianza e privacy, le prossime regole tecniche di connessione alla rete di distribuzione pubblica BT per utenti attivi e passivi, l'evoluzione del sistema incentivante per il fotovoltaico e le altre fonti rinnovabili, illuminazione nei luoghi di lavoro tra norme di legge e regola dell'arte, eolico e minieolico sono solo alcuni degli argomenti che verranno trattati nel ciclo di incontri riservati agli abbonati alla rivista TuttoNormel.

Per conoscere il programma ed il calendario degli incontri consultare l'apposita
sezione.

Il Testo unico sulla sicurezza sul lavoro DLgs 81/08, art. 86, ha introdotto l'obbligo a carico del datore di lavoro di controllare periodicamente gli impianti elettrici e di protezione contro i fulmini, secondo le norme di buona tecnica, fermo restando quanto disposto dal DPR 462/01. Un mondo tutto da scoprire!
La norma CEI 64-8 si deve occupare solo di sicurezza o anche della funzionalità dell'impianto, almeno nelle abitazioni? La discussione è aperta.
Gli impianti di video sorveglianza trovano limiti nelle disposizione sulla privacy, che è opportuno conoscere.
Dopo le regole tecniche per la connessione alla rete di media tensione (CEI 0-16), sono in arrivo le regole per la connessione alla rete di distribuzione pubblica BT di utenti attivi e passivi, per iniziativa dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas.
L'evoluzione degli incentivi per la produzione di energia elettrica da fotovoltaico e da altre fonti rinnovabili sarà illustrata direttamente dal GSE.
Mettere a fuoco i principali problemi connessi all'illuminazione nei luoghi di lavoro è un argomento di interesse generale.
Opportuno fare il punto sulla produzione eolica di energia elettrica, con particolare riferimento alle prospettive del minieolico in Italia.

Ai partecipanti all'Incontro Tecnico TuttoNormel saranno distribuiti in omaggio:
- Chiavetta USB della BTicino con il nuovo software "Guida al rilascio della DIRI" di TuttoNormel (in anteprima). La guida indica i requisiti che l'impianto elettrico deve possedere e le prove che deve superare per il rilascio della DIRI. Tali caratteristiche sono diverse per le abitazioni ante '90 e post '90; servizi condominiali ante '90 e post '90; altri luoghi ante '90 e post '90;
- Nuova Guida GSE sul conto energia;
- Fascicolo TuttoNormel. Distanze di Sicurezza delle linee e cabine elettriche da condotte del gas interrate, distributori di carburanti, depositi di GPL, oli minerali, gas, ecc.

 


09/09/2009 TESTO UNICO SULLA SICUREZZA SUL LAVORO (DLgs 81/08)
Il DLgs 81/08 è stato recentemente modificato dal DLgs 106/09.

Preleva la versione aggiornata del:
Testo unico sulla sicurezza sul lavoro (pdf 2,16 MB).

 


07/09/2009 DICO - DM 37/08
L'ambito di applicazione del software Dichiarazione di conformità (DICO) è stato esteso agli impianti elettronici, d'antenna, antincendio, di protezione contro i fulmini e ai cancelli e porte motorizzati.
Il software SPIN DICO consente di:
- preparare la dichiarazione di conformità (DICO) per i diversi tipi di impianti secondo il DM 37/08 (nuova legge 46/90) con gli allegati (relazione con tipologie dei materiali utilizzati, schema dell’impianto elettrico realizzato, ecc.);
- predisporre la dichiarazione CE di conformità (DICE) che deve essere predisposta, in base al DPR 459/96, dall’installatore che monta un nuovo cancello o motorizza un cancello manuale esistente;
- indicare le istruzioni per la manutenzione, che secondo il decreto l’installatore deve fornire al committente, e predisporre il contratto con il quale il cliente affida la manutenzione all’installatore;
- archiviare le dichiarazioni di conformità, insieme alle fotografie degli impianti ed agli altri documenti, con ricerca automatica dei dati di interesse;
- stabilire di volta in volta se occorre il progetto di un professionista, conoscere il numero di copie della dichiarazione che l’installatore deve emettere nei diversi casi e a chi deve consegnarle;
- preparare i documenti (incarico e ricevuta) che è bene l’installatore faccia firmare al cliente, a tutela delle proprie responsabilità.



 


06/05/2009
ELENCO DEI SISTEMI DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA CONFORMI ALLA NORMA CEI 0-16
A cura della Federazione ANIE

Con il 1° aprile 2009 sono entrate definitivamente in vigore anche le disposizioni della norma CEI 0-16, “Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese distributrici di energia elettrica”, previste dalla delibera 119/08 dell’AEEG, relativamente a:

- Caratteristiche del Sistema di Protezione Generale (SPG) per reti AT di cui all’Allegato C della Norma CEI 0-16;
- Caratteristiche del Sistema di Protezione Generale (SPG) per reti MT di cui all’Allegato D della Norma CEI 0-16;
- Caratteristiche del Sistema di Protezione di Interfaccia (SPI) di cui all’Allegato E della Norma CEI 0-16.

Per le richieste di connessione presentate dal 1° aprile 2009 in avanti, le apparecchiature relative ai Sistemi di Protezione Generale e ai Sistemi di Protezione di Interfaccia devono essere conformi alla Norma CEI 0-16.

Le Delibere 33/08 e 119/08 dell’AEEG hanno reso cogente l’entrata in vigore della Norma CEI 0- 16 come Regola Tecnica di Connessione (RTC), che dal 1 settembre 2008 ha sostituito le prescrizioni delle società di distribuzione di energia elettrica (esempio ENEL DK5600).

Fino al 31 marzo 2009 l’unico elenco disponibile di apparecchi SPG e SPI conformi alle prescrizioni dei singoli distributori di energia elettrica era quello pubblicato sul sito ENEL ed era riferito alle prescrizioni ENEL DK 5600, che ad oggi non sono più in vigore in quanto sostituite dalla Regola Tecnica di Connessione (Norma CEI 0-16).

Federazione ANIE, da sempre sensibile ai bisogni degli operatori del mercato delle apparecchiature elettrotecniche ed elettroniche, accogliendo favorevolmente l’esortazione dei membri del gruppo di lavoro 136 del CEI che ha redatto la Norma CEI 0-16, ha predisposto sul proprio sito internet una sezione dedicata agli apparecchi SPG e SPI conformi alla norma CEI 0- 16.

La consultazione degli elenchi dei prodotti conformi è aperta a tutti attraverso un link permanente nella sezione “news” del sito internet di ANIE, che è qui di seguito allegato:
http://www.anie.it/browse.asp?goto=1870&livello=3.

Negli elenchi pubblicati nella sezione del portale ANIE, per ogni apparecchio è altresì attivo un ulteriore link al sito della società costruttrice dell’apparecchiatura.

La sezione sarà continuativamente aggiornata.

L’elenco di altre aziende costruttrici di componenti per la realizzazione delle connessioni in AT e MT (cabine in cemento, interruttori, quadri e cassette, sezionatori, TA e TV) verrà prossimamente pubblicato in una sezione complementare dello stesso portale.

 


22/04/2009 NOVITA' EDITORIALI ALL'INTEL

Presso tutti gli Stand TuttoNormel saranno disponibili le novità editoriali.

Gli stand TuttoNormel all'INTEL sono cinque:

Padiglione LivinLuce settore Building:
Stand Q18
Stand L26
Stand G14

Padiglione 14 LivinLuce settore Illuminazione:
Stand E34

Padiglione 18 EnerMotive:
Stand G28

In tale occasione sarà possibile acquistare con lo sconto fiera tutte le pubblicazioni TNE.

Vi aspettiamo!

 


31/03/2009
NORME FIGURATE
Nuova edizione completamente rifatta

Norme Figurate - Vol. 1 e 2

Un'opera (nuova edizione completamente rifatta) dedicata agli installatori: tutta pratica e niente teoria; utilissima anche a progettisti, collaudatori, uffici tecnici, ecc... Il modo più veloce per conoscere e applicare le norme CEI e di legge. Le soluzioni impiantistiche conformi alle norme e quelle invece proibite. I casi più difficili e ricorrenti risolti... in presa diretta!

Norme Figurate 1 riguarda il DM 37/08, la messa a terra, i componenti di classe II, la separazione elettrica, la bassissima tensione, gli interruttori differenziali, il grado di protezione IP minimo.

Norme Figurate 2 riguarda i cavi, gli interruttori automatici e di manovra, selettività. il comando di emergenza, le prese a spina, i lavori elettrici fuori tensione e sotto tensione.

Per consultare l'indice o un estratto dei volumi visitare la sezione
pubblicazioni.

 


12/01/2009 ITT2009 - INCONTRI TECNICI TUTTONORMEL
Aggiornamenti legislativi e normativi: CEI 64-8 nuova variante V2, chiarimenti dichiarazione di adeguatezza, il DM 37/08 un anno dopo, le nuove norme sui quadri elettrici, impianti fotovoltaici, obblighi di legge relativi alla valutazione dell'esposizione ai campi elettromagnetici nei luoghi di lavoro, testo unico sulla sicurezza sul lavoro sono solo alcuni degli argomenti che verranno trattati nel ciclo di incontri riservati agli abbonati alla rivista TuttoNormel.

Per conoscere il programma ed il calendario degli incontri consultare l'apposita
sezione.

Dopo la variante V1 pubblicata nel settembre 2008, la norma CEI 64-8 è soggetta ad altri cambiamenti relativi agli impianti di terra, alla protezione contro le sovratensioni e ai locali agricoli. La confusione sulla dichiarazione di adeguatezza (DIDA) è ancora notevole e alcuni chiarimenti sono opportuni.
Un'occasione per fare il punto sul DM 37/08 anche alla luce di recenti pareri ministeriali.
Dopo trentacinque anni, la norma sui quadri elettrici CEI 17-13/1 va in pensione. La norma di prossima pubblicazione elimina tra l'altro la distinzione tra quadri AS e ANS.
Le delibere sulle modalità di connessione alla rete degli impianti di produzione (TICA) e sulla remunerazione dell'energia scambiata sul posto (TISP) sarabbo illustrate rispettivamente dall'AEEG e dal GSE, anche nell'intento di favorire un confronto diretto con i protagonisti del fotovoltaico.
L'obbligo giuridico vigente di valutare il rischio relativo all'esposizione ai campi elettromagnetici nei luoghi di lavoro e di adottare eventuali misure di protezione sarà esaminato a cura dell'Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale (Ispra, ex Apat).
Il Testo unico sulla sicurezza sul lavoro ha cancellato vecchie leggi e sostituito nuovi decreti: è utile evidenziare le conseguenze per il nostro settore, con particolare riferimento ai lavori elettrici.

Ai partecipanti all'Incontro Tecnico TuttoNormel saranno distribuiti in omaggio:
- Guida GSE: Nuovo conto energia terza edizione 2009
- Chiavetta USB: con il software "Impianti fotovoltaici e fulmini" di TNE (in anteprima) e "Guida alla selezione degli UPS" della Socomec
- Fascicolo DM 37/08: Pareri del Ministero dello sviluppo economico